2.5.18

Torta allo Yogurt al profumo di Mandorle, Miele e Limone





Julie: "Lo sai perché mi piace cucinare?"
Erik: "No, perché"?
Julie: "Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e quando dico niente voglio dire n-i-e-n-t-e, una torna a casa e sa con certezza che, aggiungendo al cioccolato rossi d'uovo, zucchero e latte, l'impasto si addensa: è un tale conforto!"

Quanti di voi conoscono questa simpatica citazione e il film da cui è tratta, Julie&Julia?
Erano anni che tanti amici mi dicevano di guardarlo perché mi sarebbe piaciuto, e finalmente l'altro ieri ci sono riuscita!
In questi giorni mi capita spesso di sentirmi come Julie. Il tanto atteso mese di maggio è arrivato e, a distanza di poco più di 20 giorni dal matrimonio, il dover pensare da sola a tante cose (per via della lontananza di Rosario), unitamente al timore di lasciarsi sfuggire qualcosa in giornate spesso frenetiche, piene di pensieri ed impegni che si rincorrono, iniziano a far sentire i loro effetti sul mio umore!
Insomma, sebbene non ci sia nulla di insicuro né nulla che ci metta ansia, preparare dei dolci, che coccolano l'anima e il corpo, mi dona tranquillità e mi aiuta a staccare un po' la spina da tutto ciò che gira intorno al gran giorno!

Questa torta, in particolare, è una delle più confortanti che possiate trovare su queste pagine.
Soffice soffice, umida e delicata, sa di casa e di cose buone di una volta.
Prepararla è facilissimo, e non vi servono nemmeno il latte e il burro.
Vi occorre, invece, un bel po' di yogurt, e se ne avete due o tre vasetti in scadenza nel frigorifero, questa è indubbiamente la loro ricetta salvavita ideale!
Fatela, prima che il caldo arrivi e ci scoraggi dall'accendere il forno!



TORTA ALLO YOGURT
AL PROFUMO DI MANDORLE, MIELE E LIMONE




per uno stampo da 20-22 cm di diametro


2 uova
150 g di zucchero semolato
200 g di farina "00"
50 g di mandorle intere
2 cucchiaini rasi di lievito chimico
300 g di yogurt bianco
40 ml di olio extra vergine di oliva delicato
50 g di miele
zeste di limone grattugiata




Montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso.
Sempre montando, unite l'olio, quindi lo yogurt e il miele. Otterrete un composto piuttosto liquido.

A parte, setacciate la farina, il lievito e il sale, quindi frullate il tutto insieme alle mandorle e due o tre striscioline di zeste di limone prelevate con un pelapatate.

Unite la miscela così ottenuta al composto liquido preparato in precedenza, in due o tre riprese, quindi amalgamate bene il tutto.
Versate l'impasto in uno stampo unto e infarinato e cuocete in forno preriscaldato a 175°C per circa 40 minuti. Come sempre fa fede la prova dello stuzzicadenti.

Lasciate raffreddare completamente la torta prima di sformarla e servirla, spolverata di zucchero a velo.



2 commenti:

  1. una torta ideale per la colazione! la proverò

    RispondiElimina
  2. semplice e buonissima!
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina