15.8.13

Tempo di more: Yogurt-Blackberry Cheesecake Bars!



Approfittare della quiete estiva per dedicarmi di più alla cucina.
C'era questo nella mia agenda.
Un brevissimo soggiorno nella Palermo delle meraviglie (cassate, cannoli, brioches col Gelato -il maiuscolo è voluto-, panelle, arancinE, ecc.).
L'asfissiante calura napoletana che mi ha addirittura privata del desiderio di andare al mare.
E un bisogno di tranquillità, di riflessione, di cambiamenti, che mi ha completamente assorbita.
Un'estate un po' diversa, quella che sto trascorrendo quest'anno.
Mi sono accorta che fermarmi, regalarmi del tempo e dei momenti di totale riposo mentale, mi era più che indispensabile.
Settembre sarà un mese ricco di novità e comincio a goderne da adesso l'attesa.
Solo una cosa non è cambiata dagli anni passati: il piacere delle fresche passeggiate coi miei genitori sulla Collina dei Camaldoli...


L'Eremo


La vista sul Golfo - Isolotto di Nisida


Flora... e fauna! ;-)

Il bosco e la sua vegetazione...




Il cosiddetto Pan delle Vipere (da noi chiamato 'o mangià de''e serpiente)


Una piacevole sosta...


... e la gioia di poter cogliere delle deliziose more di rovo!




Con mia grande sorpresa ce n'erano già tante, grandi e ben mature, e con l'aiuto di mio padre sono riuscita a portarne a casa un bel po'!
Cosa farci? Frullarle tutte per preparare qualche - pur molto allettante - gelato o sorbetto mi sembrava quasi un sacrilegio: quei piccoli frutti erano così belli e succosi che meritavano di mantenere il più possibile integra la loro identità!
Amando il sapore acidulo delle more, volevo utilizzarle in un dolce che esaltasse il loro gusto pungente. Ricordando di avere dello yogurt casalingo da smaltire in breve tempo, mi è venuta l'idea: e se ci facessi un cheesecake con un ripieno a base di yogurt?
L'esperienza di far colare lo yogurt fino a ottenere una sorta di formaggio spalmabile l'avevo già provata (in seguito a questo esperimento), così ho pensato di ripeterla... per una nobile causa!
Per le dosi mi sono affidata un po' all'intuito: la base è quella che ho provato qui e che è indiscutibilmente la mia preferita, mentre il ripieno è semplicemente frutto della mescolanza degli ingredienti che avevo a disposizione!

Il risultato? Posso solo dirvi che questo è il cheesecake più buono che io abbia assaggiato finora: un equilibrio perfetto di cremosità, dolcezza e pungenza, a cui i frutti di bosco regalano un delizioso tocco di colore, profumo e freschezza.
E spero mi crediate se vi dico che il dessert è uno dei motivi per cui sono contenta di trascorrere questo Ferragosto a casa! ;-)
Buona giornata e buon proseguimento di vacanze a tutti coloro che passeranno di qui!




CHEESECAKE ALLO YOGURT E MORE
 dosi per una teglia quadrata da 20 cm




per la base

200 gr di biscotti secchi (io i Digestive classici)
37 gr di burro


per il ripieno

150 gr di yogurt colato (come indicato qui) *
100 gr di formaggio bianco spalmabile delicato
60 gr di zucchero di canna (io il Demerara BRONSugar D&C)
1 uovo intero
1 cucchiaino di sciroppo di lavanda
80 gr di more di rovo



* Se non avete la possibilità di prepararvi lo yogurt in casa, andrà benissimo lo yogurt greco che trovate al supermercato.



Preparare la base: polverizzare i biscotti (io ho usato il mixer) e impregnarli bene con il burro sciolto e intiepidito, usando un cucchiaio dalla parte del dorso.
Versare il tutto sulla base della tortiera rivestita di carta forno e livellare pressando bene con un batticarne (o un bicchiere) finché la base non sarà ben omogenea e appiattita.
Trasferire la tortiera in frigorifero e lasciar rapprendere il biscotto.

Preparare il ripieno: mescolare bene lo yogurt e il formaggio spalmabile con lo zucchero, unire lo sciroppo di lavanda e l'uovo. Sostituendo una parte di formaggio cremoso con lo yogurt colato, il composto del ripieno risulterà piuttosto liquido, ma niente paura: dopo un riposo in frigorifero di almeno mezz'ora sarà più cremoso, e in cottura si addenserà alla perfezione!).

Al momento di cuocere il cheesecake, sciacquare rapidamente le more sotto l'acqua corrente e distribuirne 2/3 sulla base di biscotto.
Versare la crema del ripieno, quindi con il resto delle more guarnire la superficie del cheesecake, cercando di riempire gli spazi vuoti.
Cuocere il cheesecake in forno preriscaldato a 165°C per circa 40 minuti. Il dolce è pronto quando la crema appare ferma e soda in superficie.
Lasciar raffreddare a temperatura ambiente, quindi trasferire in frigorifero con tutto lo stampo e lasciar riposare per almeno 8 ore.

 


Staccare delicatamente la carta da forno dai bordi del cheesecake, tagliarlo a fette rettangolari e servire a piacere... per me un ciuffo di panna, qualche mora e una fogliolina di menta fresca!



NOTE:

- L'idea di aromatizzare la crema con lo sciroppo di lavanda me l'ha suggerita lei: si dà il caso che io avessi uno sciroppo di lavanda preparato un anno fa con dei bellissimi fiori freschi, perciò ho potuto constatare facilmente che l'abbinamento con le more è davvero meraviglioso (grazie Ile!).
Se voi non avete la lavanda, potete sostituire questo aroma con la vaniglia (in forma di estratto naturale o di semini).

- Queste dosi sono perfette per una teglia delle misure indicate; se volete usarne una più grande, aumentate in proporzione le quantità di ciascun ingrediente, altrimenti vi ritroverete un cheesecake formato sottiletta!




17 commenti:

  1. che bello strano rilassante, spiego io sono di Napoli, provincia, mi sono trasferita a Pesaro per disperazioneed oggi ricordare, rivedere , sentire Napoli e le sue storie mi crea ancora ansia, ma queste foto per la prima volta mi hanno trasmesso serenità e mi hanno riporato alla mente le cose belle della mia regione, ti ringrazio, il dolce ovviamente fantastico, brava e buon ferragosto in questa calda e unica città

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, non immagini quanto mi faccia piacere leggere le tue parole. :-)
      Sono io che ringrazio te: sapere di aver comunicato qualcosa di bello a qualcuno è una gratificazione senza uguali, e comunicare attraverso l'appartenenza a delle radici comuni rende lo scambio ancora più magico.
      Un bacione! :*

      Elimina
  2. Tesoro è una cheesecake meravigliosa e sei stata bravissima ^_^ Io nei prossimi giorni spero di raccogloierne ancora tante, qui i rovi sono davvero dappertutto e non approfittarne è un peccato!
    Sono contenta che ti sia piaciuto l'abbinamento con la lavanda :)

    Buon ferragosto, ti abbraccio e te lo ripeto, hai utilizzato le more nel modo migliore :) Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ile!
      Eh sì, tu sei proprio fortunata e fai benissimo ad approfittare dei doni che la natura della quale puoi godere ti offre a piene mani!
      Se abitassimo vicine ti farei senz'altro compagnia nelle tue pacifiche spedizioni ecologiche!
      Grazie ancora per il suggerimento, ho trovato il modo di impiegare lo sciroppo di lavanda che conservavo con tanta cura! :**

      Elimina
  3. bellissimo posto e bellissime fotografie!
    chissà che buona questa torta!!!

    RispondiElimina
  4. che bontà questa cheesecake! Mi piacciono troppo, ma con le more non l'ho mai provata:)

    RispondiElimina
  5. Cara Raffaella, come leggo la tua estate è stata intensa e a tutto tondo, hai nutrito mente e corpo e ingolosisci anche noi con questo dolce.
    Non ho mai provato l'abbinamento more, lavanda, ma mi fido del tuo giudizio:)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  6. io adoro le more, pensa che è la mia marmellata preferita!credo che tu le abbia sfruttate al meglio...mi piace questa cheesecake!

    RispondiElimina
  7. uhhhhhhhhhhhh, ma questo è ancora meglio dell'altro!
    bravissima!

    RispondiElimina