9.3.18

Pasta... "detox" (o quasi) ;-)




In cucina non si butta via niente.
Se è per questo, in quella dei miei genitori, non si buttano via i gambi dei carciofi... ma non si butta neppure la loro acqua di cottura!
Quando mio padre non la beve come bevanda depurativa e digestivo naturale (sì, avete letto bene... vi giuro che un giorno prenderò coraggio e proverò anch'io!), la utilizziamo come base di cottura per i primi piatti con i legumi o le verdure, al fine di recuperare tutti i sali minerali che questi preziosissimi alleati stagionali della nostra salute inevitabilmente perdono durante la bollitura.
In questa ricetta ho utilizzato (sotto il suggerimento del mio papà!) solamente i gambi dei carciofi, quella parte che solitamente viene scartata perché troppo dura e fibrosa. Una volta ben lessati, si prestano benissimo ad essere frullati insieme alla loro acqua di cottura e, a seconda della consistenza desiderata, a trasformarsi in condimento ideale per condire la pasta.
Scommettiamo che così riuscirete a rendere simpatici i carciofi anche ai piccoli di famiglia? ;-)

Anche questa ricetta è studiata per l'appuntamento del venerdì con la rubrica settimanale Il sorriso vien mangiando... sano! curata a quattro mani con la Nutrizionista Maria Rosaria Amoroso.
Leggete la pagella nutrizionale di questa ed altre ricette direttamente sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram della nutrizionista e seguiteci per avere sempre a portata di mano i suoi preziosi suggerimenti e porle delle domande per sciogliere i vostri dubbi in tema di nutrizione!
Ogni venerdì scoprirete le ricette che vi proponiamo; rendeteci partecipi anche voi dei vostri esperimenti culinari taggandoci nelle foto delle vostre ricette per vederle pubblicate sui nostri social!


PASTA CON CREMA DI CARCIOFI, NOCCIOLE E GRANA




dosi per 4 persone

320 gr di pasta mista
una decina di gambi di carciofi
800 ml di acqua
uno spicchio d'aglio
40 gr di parmigiano grattugiato*
sale q.b.
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
qualche nocciola tostata per guarnire



* I vegani e gli intolleranti al lattosio possono ometterlo e regolarsi di conseguenza sulla dose di sale.


Per il condimento: pulite i gambi di carciofi, eliminando le parti esterne più dure, e tagliateli a pezzetti.

Calateli nell'acqua bollente insieme all'aglio sbucciato e diviso in due e lessateli per circa 15-20 minuti, finché non saranno ben teneri.

Togliete l'aglio (o lasciatene una metà, se vi piace) e frullate il tutto con un mixer a immersione, fino a ottenere una crema piuttosto lenta, simile ad una zuppa. Salate il minimo indispensabile (soprattutto se usate il formaggio: in quel caso, il sale potete addirittura ometterlo).


Per la pasta: calate la pasta nella stessa pentola nella quale avete preparato il condimento e fatela cuocere finché non risulterà ben legata e cremosa. Conditela infine con il parmigiano grattugiato (se lo usate) e l'olio a crudo.

Servitela al dente, con una leggerissima spolverata di parmigiano grattugiato e le nocciole a pezzetti.


NOTA:

- Potete utilizzare anche i carciofi interi, ben puliti e privati degli scarti; in tal caso ne  basteranno 3.


Nessun commento:

Posta un commento