13.10.17

Aperi...funghetti!




L'uva, succosa, "croccante" e zuccherina.
La ricotta, delicata e cremosa.
Il pecorino, saporito e con quella vaga nota piccante.
Infine i pistacchi, dolci, che crocchiano piacevolmente sotto ai denti.
Riuscite a "sentirlo" questo concerto di sapori e consistenze?
No perché io non posso dirvi altro su questo sfiziosissimo finger food: è una ricetta che si commenta da sola, grazie alla semplicità dei suoi pochi ma buoni ingredienti!
Aperifunghetti perché, nel mettere ad ogni bocconcino farcito il suo "cappello", non ho potuto fare a meno di esclamare: "sembrano proprio dei funghetti!"
Preparateli con l'ultima uva di stagione, magari insieme ai piccoli di casa per divertirvi con loro, e serviteli tra gli antipasti in un buffet oppure come aperitivo: originali e raffinati, gustosi ma leggeri, si preparano in un attimo e vi faranno fare un figurone!

Anche questa ricetta è stata messa a punto per la rubrica settimanale Il sorriso vien mangiando... sano! curata a quattro mani con la Dottoressa nutrizionista Maria Rosaria Amoroso.
Se volete avere sempre a portata di mano i preziosi suggerimenti della nutrizionista, porle delle domande per sciogliere i vostri dubbi in tema di nutrizione e scoprire le ricette che ogni venerdì vi proporremo, seguite la sua pagina Facebook e il suo profilo Instagram!
Non dimenticate di renderci partecipi dei vostri esperimenti culinari taggandoci nelle foto delle vostre ricette! Le riproporremo sulle nostre pagine per incoraggiare altri lettori a seguire il vostro esempio! :)



BOCCONCINI DI UVA CON MOUSSE DI RICOTTA AL PECORINO
E GRANELLA DI PISTACCHI

dosi per circa 40 pezzi



150 gr di ricotta vaccina
40 gr di pecorino romano grattugiato
40 grossi acini di uva da tavola
una manciata di pistacchi tritati grossolanamente (o granella pronta)




Staccate delicatamente i chicchi d'uva scelti dai loro pedicelli e lavateli accuratamente.

Tagliate trasversalmente i chicchi d'uva (in modo da eliminarne circa 1/3, dalla parte dove non era attaccato il pedicello - quella senza buchino, per intenderci) e tenete da parte le calottine ottenute.

Con la punta di un coltello o uno stuzzichino, eliminate solamente la parte centrale che contiene i semi, e se i chicchi d'uva non volessero saperne di stare in piedi tagliate di pochissimo anche la base (ma solo il minimo che basta ad appianarla).


(È l'ora della ricetta sana! - Dal mio profilo Instagram)



Sbattete la ricotta con il pecorino, fino a ottenere un composto omogeneo.
Trasferite la mousse ottenuta in una siringa per dolci e riempite con essa le parti svuotate degli acini d'uva dopo averne passato i bordi nella granella di pistacchi.

Sistemate i chicchi via via farciti nel piatto da portata su cui li servirete e usate le calottine tenute da parte per fargli tanti cappellini.
Conservate i bocconcini in frigorifero fino al momento di servirli.






NOTE:

- Non saprei dirvi quanto tempo si conservano i bocconcini perché qui non sono durati nemmeno un'ora! Tuttavia suggerisco di consumarli nella stessa giornata in cui li preparate.

- Per una versione dolce, sostituiamo il pecorino con del miele o del cioccolato fondente fuso. Possiamo variare anche sulla frutta a guscio utilizzata.


Nessun commento:

Posta un commento