18.9.13

Pomodori... né verdi, né fritti!






Non ho visto il film ispirato ai pomodori verdi fritti, ma ogni volta che sentivo parlare di questo piatto, mi dicevo: prima o poi devo provarli.
Il periodo dei pomodori verdi, manco a farlo apposta, è proprio questo, eppure di pomi che non hanno raggiunto la completa maturazione, almeno qui da me, non v'è nemmeno l'ombra!
In compenso, sepolti sotto chili di pomodori piccoli, dolci e maturi, il contadino del mercato rionale aveva, mercoledì scorso, quattro (dico 4) sparuti pomodori rossi, grandi e sodi. Tornata a casa con quelli, mi sono messa a cercare una ricetta nel fornitissimo archivio on line di Martha Stewart (di chi altri, sennò?!) e... cosa trovo? Pomodori non fritti, e non solo verdi? Ma li provo prima di subito! 

Questo piatto semplice e veloce, perfetto - secondo me - per salutare l'estate che volge ormai al termine, è sorprendentemente interessante.
La panatura di questi pomodori, a differenza di quella della ricetta tradizionale, non è a base di farina di mais, bensì di fiocchi di mais. Ciò rende queste specie di cotolette non solo più leggere, ma anche più croccanti.
Al gioco delle consistenze si aggiunge, poi, quello dei sapori: la dolcezza naturale dei corn flakes bilancia perfettamente la lieve acidità dei pomodori.
L'origano è un'aggiunta personale dell'ultimo minuto: se vi piacciono i sapori mediterranei, non omettetelo, perché dona alla preparazione un tocco fresco e aromatico veramente piacevole!




COTOLETTE DI POMODORO CROCCANTI
AL FORNO
dosi per circa 20 cotolette



100 gr di farina "00" (io Molino Chiavazza)
2 uova grandi
150 gr di corn flakes (io Sarchio)
1/4 cucchiaino di pepe nero
900 gr di pomodori grossi e sodi
2 cucchiaini di origano
sale q.b. (io Sarchio)




Porre la farina setacciata, le uova leggermente battute e i fiocchi di mais grossolanamente sminuzzati in tre piatti diversi. Condire il contenuto di ciascun piatto con un po' di sale, quindi unire il pepe alla farina e l'origano ai corn flakes.
Tagliare i pomodori a fette spesse circa 0,6 mm e passare ciascuna fetta prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel piatto coi corn flakes, pressando delicatamente con le mani per farli aderire. Disporre le fette di pomodoro impanate su una teglia rivestita di carta da forno.

 

Cuocere le cotolette di pomodoro nel forno a 200°C, per circa 15 minuti. Servirle al naturale oppure con un condimento delicato a piacere.



NOTE:

- Le cotolette sono migliori se consumate ancora calde o appena tiepide.

- Io le ho servite al naturale (e suggerirei anche a voi di fare lo stesso), ma ci vedrei bene una salsa leggera preparata mescolando qualche cucchiaio di yogurt bianco intero con un cucchiaino di origano e uno di olio di oliva buono.


Il mio giveaway scade fra meno di 3 giorni!
Ci sentiamo sabato per la proclamazione dei vincitori! Se non avete ancora partecipato, fate in fretta che vi aspetto! ;-)





8 commenti:

  1. Mai pensato di trasformare i pomodori in cotoletta! Curiosa questa ricetta e poi si presentano proprio bene!

    RispondiElimina
  2. Grande blog, verrò di nuovo qui!
    La ricetta è incoraggiante, sembra grande!

    RispondiElimina
  3. Che idea bellissima. La copio. Baci

    RispondiElimina
  4. idea geniale, complimenti sei molto originale, brava

    RispondiElimina
  5. Che belli da vedere. I pomodori di solito li gratino in forno, ma questo modo mi piace davvero molto. Leggero e veloce anche :D

    RispondiElimina
  6. Ho letto il libro ed ho visto anche il film, perchè adoro Fannie Flag e le sue storie che regalano serenità .
    E i pomodori verdi fritti li ho preparati più di una volta, tanto sono buoni! Ma tu hai fatto di più, hai reso questo piatto gustoso anche leggero , geniale!
    Credo che questa volta sarò io a prendere ispirazione da te, perchè la prossima volta non li friggerò i pomodori :)
    Bravissima , complimenti, a presto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Patrizia, grazie!
      Sai che mi hai incuriosita? Quasi quasi sia il libro che il film me li compro anch'io!

      Elimina
  7. @TUTTE: grazie! sono contenta che l'idea vi sia piaciuta! ;-D

    RispondiElimina